Daniela Gilardi

Daniela Gilardi nasce il 26 giugno 1965 a Olginate (Lc) dove tutt’ora vive.


Inizia con le prime gare non competitive già nei primi anni ’80 per poi passare negli anni successivi alle gare vere e proprie: corse su strada, maratonine, campestri e corse in montagna.
Nel 1989 debutta nella sua prima maratona a Cesano Boscone e nel giugno del 1990 partecipa alla “mitica” Monza-Resegone, poi conclusa altre 13 volte e vinta ben 7 volte

Nel 1992 arrivano i primi veri risultati, a Nichelino vince il titolo Italiano di corsa campestre nella cat. Amatori. Seguiranno altri 10 titoli nazionali nelle diverse specialità: campestre, maratona, maratonina, corsa a tappe e montagna.
Il 1995 è un anno molto intenso e ricco di risultati, vince la Stramilano con il tempo di 1h 19’ 02” suo record personale sulla distanza della mezza maratona, vince il giro a tappe dell’Isola d’Elba e a Torino vince il titolo Italiano di maratona cat. Amatori con il tempo di 2h 48’ 23”.

Sempre nello stesso anno pensa bene di abbinare l’amore per la montagna alla passione per la corsa e scopre così il mondo dello skyrunning.
Esordisce subito con una delle gare più dure: il “trofeo Kima” 48 km. sul sentiero Roma.Da lì in poi una lunga serie di gare e di vittorie:


Dolomiti Skyrace,
Sentiero 4 luglio
Transcivetta
Giir di Mont
Como-Valmadrera
Trofeo Scaccabarozzi
Titolo Italiano di skyrunning 2005



Partecipa a 16 maratone fra cui quella di Tromso nel 1997 e quella di New York nel 2001 e nel 2008 vince la maratona di Lecco.

Nel 2010 alla ricerca di nuove esperienze parte per la Tunisia e vince la 100 km a tappe nel deserto del Sahara

Nel 2011, dopo tanti km su e giù per le montagne, decide di rimettersi in gioco e, dopo una preparazione intensa e curata nei minimi particolari, partecipa alla maratona di Treviso e con il tempo di 2h 47’ 08” migliora di oltre 1 minuto il suo precedente personale ottenuto 16 anni prima. Un risultato che, per la determinazione con la quale è stato ottenuto, per Daniela vale più di qualsiasi altra vittoria.

A Daniela piace correre ma soprattutto piace gareggiare, ogni domenica è pronta per una nuova sfida e la dimostrazione è proprio una delle sue ultime vittorie:
a fine febbraio 2013 a Carate Brianza vince per la 20a volta il Campionato Brianzolo di corsa campestre un circuito di 6 gare che da ormai 27 anni si disputa in Brianza.

Il 30 Giugno 2013 si laurea campionessa italiana MF45 di corsa in montagna.


Tanti kilometri per le strade, nei campi e sui sentieri di montagna, tante gare (circa 900) tutte affrontate con determinazione, tanti risultati ma anche sconfitte, vissute sempre con lo stesso spirito, con umiltà e soprattutto sempre con quella passione che ancora oggi, dopo 30 anni, riesce a farla emozionare e a gioire per una vittoria come se fosse la prima.

Daniela difende i colori bianco azzurri della SEV Valmadrera e in questi anni, con gli amici della sua Società, oltre all’attività agonistica, ha promosso e portato avanti anche diversi progetti a scopo benefico come la raccolta fondi x l’organizzazione di corse podistiche per ragazzi in Africa e per la ristrutturazione di una palestra di una scuola per i bambini di Chernobyl.